Frank Zappa's 200 Motels - le film

Mentre la Philharmonie de Paris propone stasera la versione del 2018, RadioZago vi propone nondimeno che il film originale!

"200 Motels è un doppio album musicale di Frank Zappa (il suo dodicesimo) pubblicato nel 1971, colonna sonora dell'omonimo film interpretato da Zappa e dai The Mothers of Invention; raggiunse la sesta posizione nei Paesi Bassi.
Il fatto che la realizzazione della colonna sonora dell'omonimo film sia stata effettuata in una sola settimana è un tributo al duro lavoro creativo di Frank Zappa. La registrazione avvenne presso i Pinewood Studios, e le incisioni della band senza l'orchestra iniziò il giorno dopo il termine delle riprese del film. Questo fu possibile grazie al noleggio di uno studio mobile di registrazione, di proprietà dei Rolling Stones, che fu portato negli studi cinematografici e lì sostò per una settimana.

«...Alcune musiche che sono sull'album non sono nel film, alcune musiche che sono nel film non sono sull'album, altre musiche non sono né nel film né sull'album...»»
(F. Zappa[1])


Aynsley Dunbar crea un potente drumming, mentre Ruth Underwood suona la batteria insieme alla Royal Philharmonic Orchestra. Una gran varietà di stili musicali e di parodie satiriche degli stili musicali sono presenti nell'album, come la canzone country Lonesome Cowboy Burt, cantata da Jimmy Carl Black. Lo stile rock include i pezzi Daddy, Daddy, Daddy, Mystery Roach, What Will This Evening Bring Me This Morning?, She Painted Up Her Face e Magic Fingers. Poco spazio viene dato agli assolo di chitarra (il più notevole si trova alla fine di Magic Fingers), ed i testi dell'album sono pieni di riferimenti sessuali e di critiche alla società statunitense.

Le composizioni orchestrali di Zappa, le prime ad essere registrate, come per esempio Penis Dimension, Redneck Eats e Semi-Fraudulent/Direct-from-Hollywood Overture, mostrano l'influenza dei compositori che egli ammirava di più, come Igor' Fëdorovič Stravinskij, Edgard Varèse e Anton Webern. La colonna sonora contiene anche interventi di cantanti seri in alcuni pezzi, e viene abbracciato tutto il repertorio della musica da camera, dell'orchestra moderna, dell'avanguardia e della tecnica della dodecafonia. "

Buona visione e ascolto.
  1. ^ estratto dalle note interne dell'originale doppio LP, poi ripubblicate a pag. 1 del libretto incluso nella riedizione in doppio CD pubblicata dalla Rykodisc (numero di catalogo RCD 10513/10514) nel 1997.
     
https://it.wikipedia.org/wiki/200_Motels 

Commentaires